Seleziona una pagina

Sitemap XML: cosa è e a cosa serve

In questo articolo trovi tutte le informazioni fondamentali sulla Sitemap XML: cos’è, come si crea, dove si mette, come si invia a Google?
Sitemap XML

Introduzione

Che cos’è la sitemap XML? Come potrai intuire dal termine, è la mappa di un sito.

Si tratta di un file in formato xml che raccoglie un elenco di tutte le pagine, articoli di blog e risorse (immagini, per esempio) presenti sul tuo sito web.

Continua a leggere per scoprire tutte le informazioni fondamentali sulla Sitemap XML di un sito Web!

Se vuoi saperne di più sulla sitemap e scoprire i benefici della SEO, contattaci per richiedere una consulenza gratuita. Il nostro esperto SEO che mostrerà le migliori strategie e chiarirà ogni tuo dubbio.

SEO Sitemap

A cosa serve una sitemap? Attraverso la lettura di una sitemap, Google e altri motori di ricerca riusciranno ad analizzare meglio la struttura del tuo sito web.

Questo porterà quindi ad una indicizzazione più rapida, immediata e più accurata del tuo sito.

Gli spider che analizzano le pagine web, ogni volta devono effettuare una scansione di tutti contenuti del sito, andando a recuperare tutte le pagine e le risorse in esso contenute.

Se non hanno alcuna indicazione, dovranno effettuare quindi una ricerca di tutti i file di un sito, analizzare il codice e quindi decidere se tale pagina deve essere inserita nell’indice, cioè se deve essere mostrata nei risultati di ricerca.

Dunque, usando una sitemap, questo lavoro viene svolto molto più efficacemente: gli spider non faranno una scansione diretta dell’intero sito, ma partiranno dalla sitemap che, sostanzialmente è un riepilogo elencato delle pagine del tuo sito.

SEO Sitemap

Che cosa è la Sitemap XML?

É importante capire come la sitemap è strutturata, in modo da poterla utilizzare al meglio.

All’interno di una sitemap, per ciascun URL vengono fornite anche delle importantissime indicazioni che serviranno ai motori di ricerca, come:

  • la data dell’ultima modifica;
  • le immagini presenti nella pagina e la loro didascalia;
  • i video inseriti nella pagina (non quelli YouTube o comunque inseriti con un embed, ma i file veri e propri, come .mp4, .mov ecc.)…

La sitemap XML non serve agli utenti, ma soltanto ai motori di ricerca.
Anche se si tratta comunque di un file pubblico, non può avere alcuna utilità per i visitatori, perché non è affatto usabile.

Se hai intenzione di aiutare i tuoi visitatori a cercare una risorsa sul tuo sito web, potrai però utilizzare una sitemap HTML, che però ha una funzione completamente diversa dalla sitemap XML. La sitemap HTML è infatti una pagina che riproduce la struttura del tuo sito web utilizzando elenchi e sotto-elenchi di link.

In questo modo, le tue pagine vengono presentate in maniera gerarchica e logica, per cui gli utenti potranno servirsene per trovare una risorsa.

Quando parliamo di sitemap per la SEO, quindi, ci riferiamo alla sitemap XML, utilizzata dai motori di ricerca per conoscere le pagine che compongono un sito.

SEO Copywriting

A cosa serve una sitemap?

L’utilizzo di una sitemap serve a facilitare il processo di posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca.

L’analisi di un elenco già pronto, come puoi ben pensare, è molto più rapida rispetto ad una ricerca completa.

Il tuo sito sarà quindi indicizzato rapidamente e solo con le pagine che a te interessa indicizzare.

Creare una sitemap con WordPress è molto semplice se utilizzi un plugin come Yoast SEO, RankMath, All In One SEO, ecc…

Infatti, la sitemap viene generata in automatico ed è molto semplice da gestire.

Quello che poi dovrai fare è inviarla correttamente a Google affinché venga scansionata regolarmente alla ricerca di nuovi contenuti o di pagine eliminate.

Come si invia la Sitemap a Google?

Per inviare la sitemap a Google il metodo più semplice è quello di sfruttare un plugin SEO come RankMath e la Google Search Console.

Quando installi RankMath, assicurati di trovare il link personalizzato della tua Sitemap XML: alla voce RankMath > Impostazione della Sitemap > Generale.

Sitemap XML
Ora che hai il link della tua Sitemap XML, salva l’URL e apri la Google Search Console.

Vai alla voce Indice > Sitemap e aggiungi l’URL nell’apposito campo.

Ora clicca su Invia ed ecco fatto: la tua sitemap è stata inviata correttamente.

Sitemap XML

Ricapitolando

Ora che sai che cos’è una sitemap e come generarla, puoi dire a Google di scansionare il tuo sito web.

Non dimenticare di utilizzarla perchè è molto importante e utile per ogni sito web che contiene più di una pagina.

Fai attenzione a non confonderti tra sitemap in formato XML e sitemap HTML: quella che serve a Google per indicizzare il tuo sito è la sitemap XML, ed è l’argomento di questo articolo.

Invece la sitemap HTML è una semplice mappa del sito che i tuoi utenti possono utilizzare per navigare con più facilità nelle tue pagine, formata da un elenco di link strutturato che mostra la gerarchia fra le pagine del tuo sito.

Hai ancora delle domande sulle sitemap?

Scrivile nei commenti!

Mostra/Nascondi Commenti (0 commenti)
L

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare…

Mag 14 2022

Indirizzo Https: cosa è e a cosa serve

In questo post scoprirai cos’è un indirizzo https e quali vantaggi e benefici porta a un sito WordPress.
SEO Copywriting WordPress
Mag 08 2022

SEO Copywriting: come aumentare le visite al sito da Google

Vuoi capirne di più di SEO copywriting? In questo articolo scoprirai 5 tecniche per portare traffico gratuito direttamente al tuo sito.
AnswerThePublic genera traffico
Dic 13 2020

Come usare AnswerThePublic per generare traffico al sito

Esamineremo come usare la versione gratuita di Answer The Public per generare più traffico organico verso il sito.
Dic 07 2020

Quanto tempo ci vuole per posizionare un sito su Google?

Elenchiamo i fattori più importanti che influenzano il ranking di un sito web e il suo posizionamento su Google.
Nov 09 2020

Perchè usare troppe parole chiave è controproducente

Il riempimento di parole chiave è l’inserimento eccessivo di qualsiasi termine che stai cercando di classificare in tutto l’articolo.
Nov 09 2020

Cosa sono le parole chiave a coda lunga? Una semplice guida per il SEO

Usa qualsiasi servizio SEO e vedrai “parole chiave” o “frasi chiave”. Si tratta di 1-3 parole che desideri classificare nei motori di ricerca.
Nov 09 2020

Tutto ciò che devi sapere sui nomi di dominio

Che tu stia lanciando il tuo primo sito web o lavorando alla crescita di uno esistente, il tuo nome di dominio è un fattore centrale.
Divi Logo

Vuoi conoscere Divi?

Divi Builder WordPress

Crea siti Web professionali con i layout Divi

Prova i layout per il tema Divi, usato da web agency e professionisti di WordPress

Membership

Sepa

29,00 €  per sempre!

Con l’aggiunta di nuovi layout, il prezzo
può essere soggetto a modifiche.

R Più di 50 Layout Divi
R Download illimitati
R DOCUMENTAZIONE
R Assistenza PER email

29,00 €  per sempre!

Con l’aggiunta di nuovi layout, il prezzo
può essere soggetto a modifiche.

Perchè scegliere Divi Design Studio

Più di 70 layout Divi pronti da usare per i tuoi siti WordPress

Scarica la collezione completa dall’area download del tuo account e importa i layout Divi nel tuo sito WordPress o in quello dei tuoi clienti.

Realizzazione di Layout Divi personalizzati e su misura

Il nostro team è in grado di realizzare layout Divi personalizzati con un design unico e su misura che rispecchi la propria azienda o personalità.

Esperienza decennale nello sviluppo di siti WordPress

L’esperienza decennale e la professionalità del nostro team garantiscono lo sviluppo di layout Divi adatti a molti settori commerciali.